Cultura viva

E' sempre piacevole festeggiare il compleanno di qualcuno, soprattutto se si tratta di una persona cara. Quando poi è una città intera ad onorare una ricorrenza importante, la festa si trasforma presto in commozione. E' questo il caso di Giorgio Morandi, il massimo artista figurativo del Novecento bolognese, se è vero che il 18 Giugno cadrà il cinquantennale della sua morte e che varie iniziative lo commemoreranno.

Giorgio Morandi nacque nel 1890 e visse tutta la sua esistenza a Bologna, diviso fra la sua casa di via Fondazza 43, dove dipinse grande parte dei suoi capolavori, e la dimora estiva sull'Appennino, a Grizzana. Dimostrò presto interesse per la pittura e l'incisione e, frequentata l'Accademia di Belle Arti, iniziò a farsi conoscere nei primi decenni del secolo scorso, esponendo con i Futuristi e diventando poi uno dei massimi interpreti della Metafisica. Amò Picasso e Cèzanne ed influenzò profondamente la cultura italiana degli anni '60, colpendo la sensibilità di figure come Visconti, Antonioni e Pasolini. Le nature morte furono la massima espressione del suo percorso creativo.

Dopo la sua morte, il 18 Giugno 1964, la sua fama non diminuì ma, anzi, crebbe a tal punto che a più di quarant'anni di distanza, nel 2008, il M.O.M.A. di New York gli dedicò una mostra monografica. Il suo lascito alla città di Bologna è costituito dal Museo Morandi, che fu allestito nel 1992 a Palazzo d'Accursio, secondo la volontà testamentaria dell'artista.

Alle polemiche sul recente trasferimento della collezione al M.A.M.B.O., in aperta opposizione ai desideri della famiglia, sperano ora di rimediare, con alcune pregevoli iniziative in occasione della ricorrenza, le istituzioni cittadine. Il 18 avranno luogo, per l'occasione, un'apertura straordinaria della Casa Museo di Morandi, una commemorazione all'Oratorio dei Fiorentini e un'interessante mostra all'hotel Majestic.
E' sufficiente una malinconica natura morta, per immaginare che la cultura sopravviva.

Portami Qui!

Iscriviti alla newsletter

Resta informato su tutti gli articoli
e le iniziative di Visit Bologna.

Invia
Accetto le condizioni di Privacy Policy

VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO