Etruschi: mostra innovativa a Palazzo Pepoli

Al Museo della Storia di Bologna, a Palazzo Pepoli, si è aperta una mostra imperdibile: «Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l'aldilà tra capolavori e realtà virtuale».
Una novità assoluta: per la prima volta si realizzano la collaborazione tra il museo bolognese e quello di Villa Giulia che ha prestato preziosi reperti mai usciti da Roma e l'esposizione tradizionale di manufatti accanto alla più sorprendente realtà virtuale grazie alle più innovative tecnologie multimediali.

Un'occasione imperdibile per ammirare ceramiche figurate, sculture in pietra e vasi attici d'importazione dell'Etruria meridionale, nonché una tomba dipinta di Tarquinia.
Si tratta della «Tomba della Nave», perfettamente ricostruita alla mostra con gli affreschi strappati dalla camera originaria e rimontati su pannelli.
E che dire del famoso «Sarcofago degli Sposi»? Davvero spettacolare la sua ricostruzione virtuale nella Sala della Cultura.

Anche i cartoni animati in 3D in cui Apa, l'etrusco felsineo (con la voce di Lucio Dalla), e Ati, sua cugina del sud (con la voce di Sabrina Ferilli), si rivolgono ai visitatori per ricostruire in modo vivace e divertente la storia del loro popolo, ciascuno dal suo punto di vista.

Molto interessanti anche i materiali di Felsina, la Bologna etrusca, in particolare tre stele figurate: due del Museo Archeologico e una di recentissima scoperta, esposta qui per la prima volta, e la famosa situla della Certosa.
Da questo incontro tra archeologia e futuro emerge chiaro e coinvolgente l'affascinante immaginario etrusco sull'aldilà: un viaggio verso un mondo che non spaventa, ma che è la continuazione della vita precedente in tutte le sue attività e manifestazioni.

E perché non prolungare le emozioni provate qui andando a visitare, a pochi chilometri da Bologna, la città etrusca di Marzabotto? Nella media valle del Reno, su un vasto pianoro, presso la via Porrettana, scoprirete un interessante parco archeologico del VI sec. a.C. con un impianto ortogonale, vie larghe, pozzi e fognature, un tempio e tre necropoli (una gallica).
La più grande area urbana etrusca finora esplorata in uno scenario da favola.





(photo credit: genusbononiae)

Portami Qui!

Iscriviti alla newsletter

Resta informato su tutti gli articoli
e le iniziative di Visit Bologna.

Invia
Accetto le condizioni di Privacy Policy

VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO