A due passi dall'arte

Molti appassionati di pittura si sono recati a Bologna negli ultimi tempi per vedere i capolavori fiamminghi esposti a Palazzo Fava.

Ammirato questo imperdibile tripudio di volti e colori, sappiate che la Primavera dell'arte in Emilia è lungi dall'essere esaurita. Con pochi euro ed una mezz'ora di treno, si possono raggiungere Ferrara e Forlì, dove vi aspettano due mostre di sicuro impatto.

Nella splendida cornice di Palazzo dei Diamanti, nel capoluogo estense, si snoda, attraverso più di cento opere, il turbolento rapporto di Henri Matisse con la figura umana, vero banco di prova della sua visione aggressiva e vitale dell'arte pittorica.

Quando il critico d'arte Louis Vauxcelles assistette alla prima esposizione del gruppo di artisti che faceva capo a Matisse, li chiamò “fauves” (belve), proprio per la selvaggia espressività che risiedeva nel loro uso dei colori primari, stesi in campiture piatte e senza chiaroscuro. Ad interessare qui è però la figura umana, soprattutto femminile, immersa in questo magma di rossi, di gialli e di blu. Scriveva in proposito Matisse: “La figura mi permette […] di esprimere il sentimento, diciamo religioso, che ho della vita.”.

Nei Musei di San Domenico, a Forlì, va invece in scena l'eleganza dello stile Liberty, “uno stile per l'Italia moderna”, come recita la titolatura della mostra.
Dai dipinti alle sculture, dai mobili alle suppellettili, si tenterà di analizzare il rapporto tra la produzione in serie di oggetti di gusto ed i modelli artistici che li ispirarono, nel contesto storico del frizzante inizio del XX secolo.
Oggetti industriali dunque, alla portata di molti, ma ispirati alla sensibilità rinascimentale, bucolica e floreale, di Botticelli e Raffaello, declinata secondo i canoni moderni dei Preraffaelliti inglesi (in mostra a Torino dal 19 aprile al 13 luglio 2014) e dei pittori della Secessione austriaca, come Gustav Klimt (in mostra a Milano dal 12 marzo al 13 luglio 2014).

Il risultato fu un modo mai visto di concepire un'arte nuova nel nome e nella sostanza, passata alla storia, semplicemente, come Art Nouveau.


PER INFORMAZIONI
www.palazzodiamanti.it
www.mostrefondazioneforli.it

Portami Qui!

Iscriviti alla newsletter

Resta informato su tutti gli articoli
e le iniziative di Visit Bologna.

Invia
Accetto le condizioni di Privacy Policy

VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO VisitBologna- VBO